Tecnica

1×5 Pulizia perfetta del camper: rimozione righe nere con Pulicamper

A seguito del mega unboxing di prodotti Ma-Fra che abbiamo ricevuto nelle settimane scorse, abbiamo deciso di lanciare un sondaggio per capire su cosa focalizzarci e così è emerso che la maggior parte dei nostri utenti sono interessati a vedere come pulire dalla A alla Z il camper. Così abbiamo realizzato una mini serie in 5 puntate dedicata alla pulizia perfetta del camper affrontando ogni volta un aspetto diverso.

Prima di iniziare sono doverose alcune precisazioni tecniche che ci hanno riferito dal reparto tecnico di Ma-Fra:

  • Rispettare scrupolosamente la diluizione e il tempo di posa (ove indicato);
  • Non lavorare mai sotto l’esposizione diretta della luce del sole;
  • Le superfici da trattare non devono essere surriscaldate dall’irraggiamento del sole o dalle parti meccaniche;
  • Risciacquare (ove previsto) abbondantemente.

Cosa sono le righe nere

In questa prima puntata ci occuperemo delle famigerate righe nere, un problema che prima o poi coinvolge ogni camperista. Questo fenomeno è causato principalmente dai depositi di sporco e smog che restano attaccati sulla superficie del tetto del camper (quasi completamente piatta e senza spioventi) e che con il tempo e gli agenti atmosferici pian piano scolano sulle superfici verticali creando questo antiestetico effetto che dona al camper una aspetto di non curanza.

Procedura

Per prima cosa ci siamo dotati di tutto l’occorrente: canna dell’acqua, secchio, un dosatore per misurare l’acqua, una confezione di Pulicamper, una spugna, uno spazzolone ed una scala. Per agevolarci il lavoro abbiamo anche utilizzato il guanto Double Face e il Condom Wash per lo spazzolone che si sono rivelati utilissimi.

Si inizia acqua e detergente: il Pulicamper ha una diluizione in acqua 1/10 e consigliamo di procedere a piccoli quantitativi in modo da sostituire spesso la soluzione che inevitabilmente si sporcherà con facilità. Si inizia dal tetto pulendo piccole superfici e risciacquando velocemente. Per evitare il ristagnare dell’acqua sul tutto si consiglia di tenere il camper in pendenza magati con l’ausilio dei cunei di livellamento. Fatto il tetto, si procede in modo omogeneo sulle superfici verticali. Infine un ulteriore fase di risciacquo completa.

Conclusioni

Il risultato è stato di certo soddisfacente, è bastata una sola passata ovunque ad eccezione di alcune piccole zone del tetto che hanno necessitato un un secondo passaggio, ma il camper è tornato splendente. Questa operazione non solo è utile per una corretta manutenzione del proprio mezzo, ma anche per renderlo più appetibile qualora lo si debba mettere in vendita oppure, come nel nostro cosa, per togliersi dei dubbi quando si sta acquistando un usato che esteticamente non convince.


Ma-Fra 1204287 Pulitore

12,55  disponibile
10 new from 12,55€
Amazon.it
as of 07/12/2021 23:04

Caratteristiche

  • Stile: Taglio universale

Mafra, Guanto Double Face Professionale in Microfibra, Rimuove Ogni Tipo di Sporco, in Poche Passate e Senza Graffiare

9,89
8,69
 disponibile
17 new from 8,69€
Amazon.it
as of 07/12/2021 23:04

Caratteristiche

  • il suo grande formato, 30 x 20 cm, permette di pulire ampie superfici in poche passate
  • Elimina perfettamente ogni residuo d'acqua da qualsiasi veicolo senza lasciare aloni
  • Il polsino elasticizzato permette di avere un maggior controllo del guanto durante la fase di lavaggio
  • La tecnologia “easy self clean” trattiene lo sporco durante la fase di pulizia e lo espelle durante la fase di risciacquo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *